20090109

La voce scalza

E' da sempre che mi sembra di ascoltare quello che leggo, quando lo faccio con attenzione. Il tono cattedratico degli autori di testi importanti mi è sempre stato un po' antipatico, per esempio, e mi piace molto di più la vocina dei pensierini dei bambini, delicata, pulita.
C'è una voce che mi piace tantissimo leggere nel mio tempo libero, nel suo blog come nei suoi scritti più pensati, o in quelli stampati. E' la voce scalza, che ho ascoltato nei suoi momenti più vari, ironica o malinconica, più alta, a volte quasi urlata, o sussurrata piano. A tratti mi è sembrata come quel bellissimo suono che fa l'acqua sui ciottoli di un fiume, altre volte invece ho sentito nettamente, e per giorni, l'eco di certe sue parole. Una voce forte e sincera.
Auguri. Forse è vero, non cambiare. Resta così!

6 commenti:

Scalza ha detto...

GRAZIE, è bello potersi accompagnare nel rispetto e nella sincerità. C'è un proverbio siciliano che dice "un amico vero è quello che ti dice che hai la faccia sporca". Però se in certi giorni ti vede bene, che male c'è? lo capisci che è un amico da tutto e non dalle parti di quel tutto. Comunque forse, se uno cambia per essere meglio quello che è, resta ancora più restato, non trovi? Y (ho zero anni)

miti ha detto...

Augurylli a lei che sa parlare con le parole, il cuore, le mani e i piedi. e che ha un'anima bambina, ma consapevole, dentro di sè.

sblogged ha detto...

Hai resettato il contatore, ho letto. E mi pare pure giusto. Basta con questi calcoli complicati, a 29 anni è giusto resettare, o sono 31? Cavolo, non ricordo più nulla. Sarà che sono stato catturato da una lettura fantastica che mi è capitato di ricevere stamattina. Io, umile lettore, chiamato addirittura "correttore". Non me lo dovevi fare, non me lo dovevi fare (da leggere con la voce di Pippo Baudo)... Un dubbio sul proverbio siciliano mi è restato, a proposito. Ma da quando in poi un amico può dirti che hai la faccia sporca? Se lo fa troppo presto, forse, sbaglia. Se lo fa troppo tardi, forse, pure sbaglia. Va be'. Coma non detto, come non detto, so' le fisse che mi pgliano a volte...

sblogged ha detto...

Augurylli è sfizyosella come parola!

Allure ha detto...

Ho sempre pensato che scalza abbia una capacità enorme di vedere e parlare del quotidiano in chiave poetica che la fa stare con leggerezza un palmo sopra di noi mortali. E il suo scalzarsi mi condiziona piacevolmente. Come ho scritto da me, davanti alla Madonna del Cardellino, a Fiorenze, ho pensato a lei. ciao

sblogged ha detto...

Lei è unica. Vero.